Dalle Alpi alle Ande

Pubblicato: 21 maggio 2013 in Uncategorized

Proyecto Huiñaimarca (PH13) – Lago minore Titicaca, Bolivia

cropped-vignette1

Dopo quasi cinque anni di preparazione, la prima missione archeologica di scavo subacqueo nelle acque del lago Titicaca, nella parte Boliviana, vedrà il suo inizio martedi 28 maggio e fine il 2 agosto, con la partenza dall’aeroporto di Bruxelles della parte europea dell’equipe di ricerca.
Dopo qualche giorno di ambientazione al nuovo clima, sarebbe infatti impensabile immergersi appena arrivati a causa delle diverse condizioni climatiche date dall’altitudine: 3800 m di quota, il lago più alto al mondo.
L’emozione è palpabile, ma la motivazione che ci spinge fa superare tutte le paure.
Scopo della ricerca è l’identificazione e lo studio, con il recupero si spera di oggetti cerimoniali e non, di un’ampia zona residenziale e cerimoniale della civiltà Tiwanaku (500-1050 a.C.) posta a circa 12 km dai già noti siti archeologici terrestri.
Nelle nostre aspettative si rispecchiano i ritrovamenti di enormi steli antropomorfe in pietra locale, urne votive con statuette d’oro all’interno e molta ceramica. Benché di notevole valore storico, sono questi reperti già noti, anche se in numero esiguo. Una vera novità sarebbe il ritrovamento di un’antica zattera in totora, gli arbusti che crescono lungo le rive del lago, con i quali ancora oggi si costruiscono le tipiche barche utilizzati sul lago.

Sito archeologico Tiwanaku, il grande tempio (500.1050 a.C.)

Sito archeologico Tiwanaku, il grande tempio (500.1050 a.C.)

Grazie all’appoggio delle autorità boliviane, l’associazione CASA espressamente creata, ha ottenuto le autorizzazioni necessarie ed esclusive per tre anni. Scopi di questo primo anno sono:

– affinare i modelli di fluttuazione del livello del lago grazie all’identificazione delle antiche rive (strato vergine, Tiwanaku, Inca e Coloniale) grazie allo scavo stratigrafico e ai carotaggi
– identificazione delle zone d’occupazione e della loro estensione durante il periodo pre colombiano delle aree attualmente sommerse.
– quantificare il volume del materiale archeologico sommerso e studio, valorizzazione e conservazione dei manufatti
– analisi dello stato di conservazione dei manufatti

Centre d'Archéologie Subaquatique Andine – CASA www.casa-titicaca.com

Centre d’Archéologie Subaquatique Andine – CASA
http://www.casa-titicaca.com

Annunci

I commenti sono chiusi.